<script type="text/javascript">

var gaJsHost = (("https:" == document.location.protocol) ? "https://ssl." : "http://www.");

document.write(unescape("%3Cscript src='" + gaJsHost + "google-analytics.com/ga.js' type='text/javascript'%3E%3C/script%3E"));

</script>

<script type="text/javascript">

try {

var pageTracker = _gat._getTracker("UA-12968168-1");

pageTracker._trackPageview();

} catch(err) {}</script>

Casella di testo:    
DA SAPERE

Notizie

Eventi

LA SCELTA DELLA STRUMENTAZIONE E DEI SISTEMI DI RILEVAZONE

 

 

ATTENZIONE !!! NELL’ULTIMO ANNO MOLTE DITTE SI SONO PRESENTATE COME ESPERTE NEL SETTORE DELLA RILEVAZIONE DELLE SORGENTI RADIOATTIVE, PROPONENDO STRUMENTAZIONE CHE NON E’ ADEGUATA ALLO SCOPO, ES: CONTATORI GEIGER CON SENSIBILITA’ DI 1 CPS @ 1 mSv/h CIOE’ 1 IMPULSO PER UN VALORE CHE E’ QUASI 10 VOLTE IL FONDO NATURALE. OPPURE PORTALI RADIOMETRICI CON RIVELATORI A GEIGER. INOLTRE, NELLA MAGGIOR PARTE DEI CASI SI TRATTA DI STRUMENTAZIONE PRIVA DI CERTIFICAZIONE SIT.

 

QUESTA STRUMENTAZIONE NON E’ IDONEA!!!

 

QUANTO SOTTO E’ UN ESTRATTO DELLA NORMATIVA UNI 10897_2001

 

 

Apparecchiature portatili

Sono ritenuti adatti alla rilevazione delle anomalie radiometriche contenute all'interno dei carichi di rottami, tutti i rivelatori di radiazioni ionizzanti X e gamma che abbiano una indicazione della misura in rateo di kerma in aria o conteggi al secondo (cps) o unità di misura ad essi correlabili. Gli apparecchi utilizzati devono essere in grado di rilevare radiazioni elettromagnetiche comprese nell'intervallo di energia da 40 keV a 1,3 MeV e ratei di kerma compresi tra 50 nSv/h e 100 mSv/h . È richiesta una sensibilità di 20 nSv/h. La statistica di conteggio dei rivelatori deve essere tale da garantire un errore associato alla misura, al livello di confidenza del 95% e con tempi di integrazione di 3 sec., non maggiore del 20% con un rateo di kerma in aria paragonabile al fondo ambientale (circa 0,1 mSv/h), con spettro energetico tipico del fondo ambientale. Un tale livello di errore può essere, per esempio, ottenuto con strumentazione in grado di misurare almeno 5 cps per 10 nSv/h di rateo di kerma in aria con spettro energetico tipico ambientale. Ciò indipendentemente dall'elaborazione del segnale del rivelatore per la sua resa in un’unità di misura diversa dal rateo di conteggio (quali il rateo di kerma in aria, il rateo di dose o il rateo di esposizione). Gli strumenti utilizzati devono essere sottoposti a taratura presso un Centro SIT (Servizio Italiano di Taratura).

 

 

Portali Radiometrici

Le radiazioni elettromagnetiche emesse dagli isotopi radioattivi eventualmente contenuti nei carichi di materiali metallici possono essere misurate impiegando dei rivelatori di radiazioni a scintillazione di adeguata sensibilità. Trattandosi di sistemi complessi, vengono identificati i requisiti base dei componenti fondamentali: rivelatori ed unità elettronica di acquisizione ed elaborazione dei dati.

Rivelatori

È necessario l'uso di rivelatori aventi una grande superficie e di spessore adeguato. Per esempio, il rivelatore può essere del tipo plastico a scintillazione con spessore da 5 cm a 7 cm ed una superficie totale di 1 m2. I rivelatori devono essere schermati contro la radiazione di fondo nei lati non di misura.

Unità elettronica e programma di analisi

L'unità elettronica di acquisizione ed elaborazione dati deve provvedere alla acquisizione dei dati provenienti dai rivelatori ed al loro confronto con le soglie di allarme. Il programma d'analisi deve provvedere alla registrazione dei valori del fondo ambientale, alla impostazione della soglia di allarme, all'analisi dei valori misurati sul carico ed alla registrazione di un rapporto di prova.

Sensibilità di rivelazione

La sensibilità di un rivelatore del tipo impiegato da questi sistemi (riferita al 137Cs) deve essere maggiore di 50 kcps/(mSv/h). Il sistema deve garantire la segnalazione di valori di irraggiamento maggiori di una soglia di allarme, uguale al valore del fondo di riferimento aumentato, secondo algoritmi matematici tipici di ogni sistema, di 3s.

Home page

Informazioni

Contattaci

Elenco prodotti

Elenco servizi

Link

Sede Legale:

Via Sanvito Silvestro, 60

21100 Varese

tel./Fax. 0332-23.47.33

Cell. 342-63.40.538

P. IVA 01863520126